mercoledì 25 aprile 2018

LA DEFLAGRAZIONE DELLA TORTILLA DI PATATA CON SALSA DI FINOCCHI ALLO ZAFFERANO E BRICIOLE DI SALSICCIA CARAMELLATA.....SFIDA MTC....UNA BOMBA DI GUSTO!

Gira, il mondo gira, nello spazio senza fine, con gli amori appena nati con gli amori già finiti....ed è vero! Stramaledettamente vero! Tutto ha un’inizio ed una fine, nulla si crea e nulla si distrugge, ma tutto si trasforma ed anche l’MTC.
Il cambiamento è ineluttabile, c’è bisogno di nuovi stimoli e nuove aspirazioni per continuare ad essere presenti ed accattivanti e la nostra Signora ALESSANDRAVAN PELT ,che ha una CAPA TANTA, lei lo ha già capito e da parecchio.
Questo percorso MTC, così come lo conosciamo, giunge ad una fine, ma riparte con un nuovo inizio e speriamo che Dio ce la mandi buona e senza vento (ALMENO PER ME), visto le rigorose dinamiche d’ingresso alla scuola Mtc, io come sempre, spero che una come me, alla bischero sciolto, non l’abbiano ancora trovata! 
Ora per chiudere degnamente questi lunghi anni di sfide, si è tornati alle origini, con quel genio folle della MAI, già perché la MAI, è sempre e soltanto l’unica ed inimitabile MAI, che esista al mondo!.
Una donna dolcissima, stimolante e assolutamente incredibile, che posso dire d’aver conosciuto di persona e che mi ha trasmesso tanto calore, tanta energia e tanta  empatia da restarne colpita per sempre.
Quindi ecco che la sfida Mtc n°72 trova il suo epilogo nella TORTILLA DI PATATE della Mai e nella sua celebrazione.
Doppia sfida, rifare la Tortilla di patata della Mai ed aggiungere soltanto un’ingrediente a piacere e poi sbizzarrirsi in una reinterpretazione, destrutturazione o deflagrazione (come nel mio caso) della Tortilla, mantenendo gli ingredienti base quali la patata e l’uovo e la cottura di almeno un’ingrediente in padella.
Detto questo, non si sono posti limiti alla fantasia e come ben sapete, all’Mtc, non si frigge mica con l’acqua e la community ha prodotto capolavori e meraviglie che mi hanno fatto dire:”ho visto cose che voi umani neanche potete immaginare” cose che nemmeno fra 100 anni sarò in grado di fare e sopratutto cose che hanno saputo raccontare l’idea e la creatività di chi le ha realizzate.....io speriamo che me la cavo!
Iniziando dalla Tortilla originale della Mai, ho semplicemente usato una cipolla rossa di Tropea, dolcissima e profumata e del rosmarino che con le patate è la morte sua.
Semplice, buonissima, l’ho mangiata fredda e devo dire che all’interno è rimasta bella umidina.
L’ho accompagnata con un’insalatina di porro, radicchio rosso di chioggia e del pan di zucchero, condita con olio sale pepe ed aceto di mele.
Per quanto riguarda la Tortilla creativa, ho dovuto pensare e pensare e ripensare, sono partita da un’idea e poi sono arrivata ad un’altra, il processo è stato lungo e faticoso, d’altronde sto pubblicando l’ultimo giorno....ma alla fine sono rimasta molto soddisfatta, sia come presentazione, come concetto e come abbinamento tra gli ingredienti.
Dunque tra reinterpretare, destrutturare, decontestualizzare, smontare, e quant'altro, io ho scelto di DEFLAGRARE LA TORTILLA, ovvero scomporre gli elementi come farebbe un'esplosione e rimetterli nel piatto.
Sembra facile ma non è! 
Ci sono voluti 2 giorni di preparazione e prove perché l’uovo non si voleva piegare alle regole del gioco e faceva un po’ come "cazzo gli pare", però alla fine ho vinto io!.
Quindi vi presento LA DEFLAGRAZIONE DELLE TORTILLA DI PATATA CON SALSA DI FINOCCHI ALLO ZAFFERANO E BRICIOLE DI SALSICCIA CARAMELLATA.
Ho scomposto l’uovo, separando l’albume dal tuorlo, li ho cotti entrambi in uno stampino cubico a bagno maria, ho tagliato un cubo di patata e fritto in padella, ho abbinato una salsa fresca fatta con finocchio e zafferano, morbida e cremosa, con la patata ci sta da 10 e per finire ho aggiunto un tocco di sapidità con una salsiccia sbriciolata cotta in padella e caramellata con del miele di castagno.
Gli ingredienti sono risultati ben bilanciati e la salsa delicata, smorza la forza del maiale e si lega bene con l’uovo senza coprirne il sapore.
Direi che la mia Tortilla creativa, è una vera bomba di gusto! 

Ingredienti per la Tortilla di Mai:

600gr di patate
5 uova
1 cipolla rossa di Tropea
1 rametto di rosmarino
Sale e pepe q.b.
Olio q.b.

Per l'insalata:
1 cespo di radicchio rosso di Chioggia
1 cespo di Lattuga Pan di zucchero
1 Porro
Sale e pepe q.b.
Olio e aceto di mele q.b.

Sbucciate le patate e tagliatele a tocchetti irregolari.
In una padella mettete l’olio e quando sarà pronto tuffateci le patate ed il rametto di rosmarino, fate cuocere per circa 5 minuti.
Sbattete le uova con il sale ed il pepe, togliete il rosmarino ed unite le patate nella ciotola delle uova avendo cura di non trasferire anche l’olio.
Amalgamate il tutto e versate in padella, aggiustate di sale e pepe e fate cuocere per altri 8 min.
Adesso prendete un coperchio per girare la
Tortilla, inumiditelo d’acqua, è importante perché vi garantirà che la tortilla non resti attaccata, girate la padella sul coperchio e ritrasferite la tortilla in padella.
Continuate la cottura per altri 5 min mentre con l’aiuto di un mestolo rincalzerete il bordo della tortilla per creare quel “cuscino” che è il suo tratto distintivo.
Trasferite in un piatto e fate raffreddare.
Prendete il radicchio, il pan di zucchero ed il porro, lavateli e affettateli, metteteli in una ciotola e conditeli con un’emulsione di olio, sale, pepe ed aceto di mele ed accompagnate la vostra tortilla.
TORTILLA DI PATATA 

Ingredienti per la Tortilla Creativa x 2 persone:

5 tuorli
5 albumi
1 patata 
1 salsiccia
1 cucchiaino di miele di castagno
Sale e pepe q.b.

Per la salsa Finocchio e Zafferano:

1 bustina di zafferano
1 finocchio
100ml di latte intero 
100ml di panna da montare (opzionale)
Sale e pepe q.b.

Preparate la salsa, lavate e tagliate il finocchio a pezzi, fatelo lessare in una pentola con il latte, aggiustate di sale e pepe e poi aggiungete lo zafferano.
Fate cuocere fino a che il finocchio non sarà morbido e poi frullate il tutto con un frullatore ad immersione.
Fate raffreddare la salsa e con un colino a maglie filtrate la salsa e mettetela in frigo coperta con la pellicola per almeno 1 oretta.
La salsa sarebbe pronta già così, ma naturalmente se volete dargli una consistenza più spumosa, vi consiglio di montare la panna ed incorporarla alla salsa, darete un tocco di cremosità che non guasta affatto.
Adesso dividete gli albumi dai tuorli, conditeli entrambi con sale e pepe, così da lasciarli “nature”, vogliamo esaltare l’uovo.
Dato che i tempi di cottura dell’uovo sono differenti, iniziate a cuocere gli albumi negli stampini a bagno maria, ci vorrà parecchio almeno 40 min.
Appena l’albume si sarà solidificato, lasciatelo raffreddare nello stampino e poi sformatelo e mettetelo da parte.
Stesso procedimento per il tuorlo, che però in 15 minuti si cuoce completamente.
Ricavate dei cubotti da una patata e friggeteli in padella, scolateli e salate.
Nel mentre frigge la patata, sbriciolate la salsiccia e cuocetela in padella, non appena sarà bella croccante, aggiungete un cucchiaino di miele di castagno, anche qui asciugate il grasso in eccesso con della carta forno ed assemblate il piatto.
Una base di salsa e poi tutti gli ingredienti partendo dal tuorlo, poi l’albume ed in fine la patata.
Accompagnate il tutto dalle briciole di salsiccia croccante.
PAZZESCO
 DELIZIOSO
 CREATIVO...ALMENO SPERO!
CON QUESTA RICETTA 
PARTECIPO ALLA SFIDA MTC72


18 commenti:

  1. Grande Susy! Come mi piacerebbe mangiare a casa tua per quei 5 anni di fila ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie ma cara io vorrei mangiare tutti i giorni a casa tua! te sei una davvero fenomenale in cucina. ti adoro!!!!

      Elimina
  2. Deflagrata!! Solo tu potevi inventarti un nome così...a me quella salsiccia incuriosisce da morire ma dev aspettare che finisca la mia dieta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mannaggia alla dieta! non me ne parlare.......

      Elimina
  3. Come ti verranno certe idee, io sono curiosa e stupefatta 😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo sai che sono mezza matta e quindi certe scemenze sono alla mia portata! ahahahaha!!!

      Elimina
  4. Ero già molto colpita dal nome, l'estetica del piatto è di una eleganza unica, sarei davvero curiosa di assaggiare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. estetica al top e gusto molto buono e ben bilanciato, ma si fa presto...gli ingredienti nudi e crudi sono pronti ad accogliere tutti i sapori e quindi il risultato finale è aderente alla presentazione del piatto....una bomba veramente.

      Elimina
  5. frizzante e divertente come tuo solito. E quella salsiccia croccante al miele...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quella salsiccina eh..... gustosa gustosa gustosa!

      Elimina