sabato 21 maggio 2016

GENESIS CHEESECAKE.....E' NATO PRIMA L'UOVO OD IL CHEESECAKE?.....PER LA SFIDA MTC!!!

Sfida MTC 57, si comincia subito con le questioni grammaticali, perchè noi siamo italiani, ma la sfida è inglese, gli inglesismi ci fanno una pippa e l'accademia della crusca ha detto che si dice petaloso ma non si scrive, quindi ecco IL, LO, LA, LE, GLI, I fate un po' voi, basta che sia CHEESECAKE!
Fabio ed Anna del blog Assaggi di Viaggio, hanno scelto un dolce e non un dolce normale, un dolce al formaggio che  si presta a MIGLIAIA ma che dico, MILIONI, anzi scusate, MILIARDI di interpretazioni!....e sti caxxi!.
Dopo, che il mio cervello si è trasformato in un buco nero, dal quale nessun cheesecake è mai uscito prima e mai uscirà, ho deciso di restare sul classico e fare la solita, banale, vista e rivista, cheesecake al limone.
Quindi una mattina, in pigiama con le cispe all'occhi (come si dice noi altri), il capello sconvolto ed il buco nero nel cervello ho iniziato a cucinare, un pò così alla bischero sciolto ( come diciamo sempre noi altri). 
Alla fine ho preparato un cheesecake che gridava follemente: "GUARDAMI CRETINA, MA SEMBRO UN'UOVO!" ed è stato in quel momento, che con una stropicciatina agli occhi, mi son detta:
"CI MANCANO SOLO DU' SPERMATOZOI E SIAMO A POSTO!" 
E così, da un'idea strampalata è nata la GENESIS CHEESECAKE, tanto ormai lo sanno anche i sassi, che i bambini non nascono sotto i cavoli, ma dentro alla cheesecake!
Quindi, ecco che i mirtilli si caramellano e diventano impavidi spermatozoi che vanno dritti alla meta, attraversando il topping al limone dal gusto fresco, il formaggio morbido e vaporoso, fino ad arrivare al biscotto croccante.
Insomma così nasce IL, LO, LA, LE, GLI, I CHEESECAKE!.

Ingredienti per il cheesecake:

250gr di formaggio quark
200ml di panna fresca
200gr di biscotti digestive
50gr di burro
3 cucchiai di zucchero
1 limone
1 foglio di colla di pesce

Per il topping:

1 cucchiaino di maizena
100ml di acqua
1 cucchiai di zucchero
1 limone
Colorante alimentare giallo q.b.

Per la decorazione:

10 mirtilli
200gr di zucchero

Sbriciolate i biscotti ed uniteci il burro fuso, mescolate bene e foderate la base di una tortiera con il cerchio apribile, premete bene con le mani perchè si compatti e mettete in frigo per almeno 30 minuti.
Ammollate la colla di pesce in acqua fredda, strizzatela bene e fatela sciogliere in metà panna che avrete scaldato. 

Nella planetaria o con delle fruste, montate il formaggio quark con il succo di limone e d 1 cucchiaio di zucchero, poi aggiungete la panna con la colla di pesce.
Montate il resto della panna avanzata ed unitela alla crema di formaggio, dal basso verso l'alto, senza fretta, avendo cura di non smontarla.
Versate tutto sopra la base di biscotto, livellate, coprite con della pellicola e mettete in frigo tutta la notte.
La mattina preparate il topping, in un pentolino mettete il succo di limone, lo zucchero, l'acqua e la maizena e fate sciogliere tutto mescolando bene a fuoco dolce.
Aggiungete 2 gocce di colorante alimentare giallo per ravvivare il colore e fate intiepidire.
Tirate fuori dal frigo la cheesecake e ricopritela con il topping al limone, formate un cerchio al centro della torta e rimettete in frigo per 1h circa.
Preparate i mirtilli, lavateli ed asciugateli bene.
Caramellate lo zucchero a secco in un pentolino, mettendo 1 cucchiaio alla volta, non mescolate, lasciate che lo zucchero si caramelli piano piano, al massimo muovete la pentola per mescolare.
Mettete i mirtilli ben distanziati sulla carta forno e versate sopra ogni mirtillo il caramello, aiutatevi con un cucchiaio per stendere il caramello e dargli la forma allungata.
Lasciate asciugare, ci vorranno pochissimi minuti perchè il caramello a secco solidifica in fretta in quanto è molto più denso e colloso.
Tirate fuori la torta, sformatela e mettetela su un bel vassoio, adesso appoggiate i mirtilli caramellati sulla torta e servite.
GENESIS CHEESECAKE
 DOVE NASCE IL GUSTO
 SEMPLICE 
 SOFFICE
 GOLOSA
CON QUESTA RICETTA 
PARTECIPO ALLA SFIDA
MTC 57


















17 commenti:

  1. sei proprio di fuori come i terrazzi, come si suol dire, e so di farti un complimento gradito hahahahahah. scherzi a parte, simpaticissimo e davvero bizzarro il tuo cheesecake!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cristina grazie per le tue lusinghe lo sai bene che mi piacciono troppo i tuoi complimenti!
      Sono felicissima che ti sia piaciuto, le folli idee ogni tanto funzionano bene in cucina! Ahahaha!
      Bacioni cara!

      Elimina
  2. Solo tu potevi tirar fuori un'idea del genere! Genio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, il genio scapestrato che è in me sta gongolando ;-)

      Elimina
  3. Marito di Saparunda: ma guarda che bella questa cheesecake! L'ha fatta con i GERINI!!
    Saparunda a quel punto, gli fa PAT PAT sulla testa e gli dici, "sì amore...i gerini... ora andiamo a nanna!"

    E niente. Lo so, se me lo son sposato ci sarà un motivo no?
    Tu comunque stai fori come 'n citofono, come se dice a Roma aò!! :D :D
    Amoti immensamente!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ce lo siamo dette più di una volta che io e te abbiamo i mariti strani ahahaha! E che ci vuoi fare? siamo uguali io e te! Tesoro grazie per i tuoi complimenti ed il tuo amore sappi che lo ricambio completamente....gerini inclusi! ;-)

      Elimina
  4. Mah stupendaaaa!!!!!! Tutte le tue presentazioni sono sempre e semplìcemente Incanto!!!
    E Brava, brava e poi brava la nostra Susy!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mia carissima Cristina per l'incanto....bacioni a presto!.

      Elimina
  5. Si, tucc'hai ragione, tusse' matta.
    E meno male!
    E complimenti per i girini. :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Gaia anche i girini ringraziano!

      Elimina
  6. Secondo me è proprio vero che la cosa migliore è sempre lasciarsi guidare dall'istinto e vedere dove ci porta. Il bello delle ricette che prendono forma man mano che si preparano. Non so se ci nascano proprio i bambini dal cheesecake, probabilmente però ne verrebbe nutrito a sazietà più di uno. Ma di sicuro ora sappiamo come è nato il primo cheesecake! :-D
    Grazie!

    Fabio

    P.S. bischero sciolto mi ha fatto rotolare dalle risate :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fabio, grazie a te per la sfida davvero golosa e fantasiosa, che è stata da me affrontata, con la solita follia ma proprio perché ho visto delle ricette bellissime e forse mai come questa volta mi sono trovata in difficoltà e credimi che non vorrei essere nei tuoi panni di giudice, perché a questo giro, è davvero difficile giudicare.
      Io mi accontento di partecipare e di mettere un po' di me (alla bischero sciolto) in ogni ricetta.


      Grazie mille

      Elimina
  7. Simpaticissima, mi piace molto la tua genesis cheesecake!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lisa sono felicissima che tu l'abbia apprezzata è stata un'idea un po' folle ma divertente!

      Elimina
  8. Ma come non nascono sotto i cavoli?...e allora che ce le hanno a fare quelle foglie così grandi? O_O
    Il tuo cheesecake che inizialmente doveva essere "classico" è diventato decisamente originale sia per la decorazione che per l'abbinamento tra limone e mirtilli.
    Un post divertentissimo ed un,uno,una cheesecake bellissimo/a ;-)
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara come detto a Fabio ancora grazie per averci dato una sfida ad altissimo contenuto fantasioso, è stato bello e dare libero sfogo alla follia è stato divertente.
      Felice anche che il mio abbinamento abbia incontrato il tuo gusto, questo al dilà del laro artistico del cheesecake mi ha fatto enormemente piacere.
      Grazie di cuore!.

      Elimina
  9. Sei toppo una fuori, e mi piaci ancora di più per questo. Avanti così, le tue ricette non sono solo buone e belle ma mettono il buonumore, anche per le traversie alle quali le sottoponi, ahahahah.

    RispondiElimina