lunedì 14 luglio 2014

IL PORTOGALLO.....NON E' UN PAESE PER VECCHI!!!

Quando affermo che "il Portogallo non è un paese per vecchi" dico un'assoluta verità, è un paese preso d'assalto dai giovani che sgambettano con zaino in spalla e canotta e shorts, un paese dove tutta la gioventù del mondo sembra essersi data appuntamento.
Una meta a buon mercato dal punto di vista dei costi dei voli e del cibo, ma è una meta sorprendente, un paese che davvero non ti aspetti.
Nei nostri 1800km abbiamo attraversato tutto il Portogallo scoprendo un territorio vario, che spazia dagli infiniti vigneti nelle regioni del RIBATEJO ED ALTO ALENTEJO alle montagne che nascondono castelli fiabeschi nell'ESTREMADURA, dalle coltivazioni di sughero del BAIXO ALENTEJO alle innumerevoli cantine che producono il liquoroso PORTO nella regione del DOURO, per finire alle scogliere altissime che degradano dolcemente fino a diventare spiagge nell'assolata ALGARVE.
Un paese pieno di colori, di ricchezze storiche ed infinite tradizioni, un paese pieno di persone veraci, autentiche e malinconiche, intrise di quella "SAUDADE" che rivive nei dolci ritmi del FADO.
Il Portogallo è davvero bello! Un'emozione dietro l'altra, i nostri occhi hanno scrutato ogni dettaglio di chiese, monumenti, ponti, monasteri e castelli rimanendo sorpresi ed affascinati ogni volta, un paese le cui bellezze sono state DICHIARATE DALL'UNESCO PATRIMONIO MONDIALE DELL'UMANITA'.
TORRE DI BELEM

CASTELLO DI SINTRA

TORRE CLORIGOS A PORTO

MONASTERO DI ALCOBACA

MONASTERO DI BATAHLA

MONASTERO BATAHLA CORTILE INTERNO

MONASTERO DI JERONIMOS A LISBONA

Un posto così vicino a noi eppure molto più cosmopolita e tollerante rispetto all'Italia, una città come Lisbona ad esempio, elegante e sfarzosa, si offre alla conquista dell'uomo placida e sorniona sulle rive del Tejo (da quanto è grande a chiamarlo fiume ci vuol del coraggio) oppure la pittoresca Porto, con i suoi ponti altissimi, tutta in salita, una casa "letteralmente" sopra l'altra, ma rivestite di Azulejos dai colori brillanti.
IL MITICO TRAM 28 A LISBONA

LISBONA DI NOTTE

PORTO DI SERA

PORTO DI NOTTE

CHIESA DO CARMO A PORTO

PONTE LUIZ I A PORTO
Ma parliamo adesso della cucina, come si mangia in Portogallo? DIVINAMENTE!!!! una cucina dal gusto travolgente, un mix di carne e pesce che sbalordisce ad ogni boccone la CATAPLANA, il BACALAU (baccalà) declinato in 365 versioni differenti, il PORCO stufato con le cipolle, il CALDO VERDE minestra di patate e cavolo riccio galiziano di cui non sapevo nemmeno l'esistenza e potrei continuare all'infinito, per chiudere con i dolci (innumerevoli) come i famosi PASTEIS DE NATA pasta sfoglia ripiena di crema e spolverata con la cannella da mangiare in un sol boccone, un'assoluta LIBIDINE gastronomica!!!!.


Un viaggio che consiglio di fare, perchè mettersi in testa un tour del Portogallo equivale a farsi sconvolgere ANIMA E CUORE da tutto ciò che vedrete e mangerete, è come essere Alice nel paese delle meraviglie!!! e siate consci del fatto che alla fine di questo viaggio l'unica cosa che resta è la SAUDADE ( la malinconia )....perchè NESSUNO PUO' DIRE ADDIO AL PORTOGALLO MA ARRIVEDERCI!!!.

VI ASPETTO CON LE CONSUETE RICETTE, RUBRICHE E L'IMPERDIBILE SONDAGGIONE DEL LUNEDI', NON MANCATE MI RACCOMANDO!!!



4 commenti:

  1. Dopo aver visto tante meraviglie e tutto ciò che di buono ha saputo offrivi, chissà che saudade nel dirle arrivederci! ;)
    Un paese da scoprire!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tesoro devi solo partire perchè sono certa che ti piacerà!

      Elimina
  2. NeoBux is a very recommended work from home website.

    RispondiElimina
  3. 1 mese a lisbona, una citta' di solo vecchi, i giovani non esistono. I bar e ristoranti chiudono alle 10pm.in giro dopo solo pusher ( vecchi) una citta' corrotta e degradata,gli edifici fatiscenti, case chiuse, diroccate, in rovina.alfama il quartiere che in internet dipingono per pittoresco e antico puzza di urina e pieno di feci di cane, e case chiuse abbandonate murales da terza elementare. Da visitare ci sono solo 2 cose il monastero e la torre di belem, per il resto tutto visto e rivisto anche meglio, una capitale europea trascurata e corrotta fino all'osdo.Le auto sono tutte diesel lo smog a livelli fuori dalla norma, il cibo fa schifo non sanno cucinare la carne e il pesce solo baccala' in tutti i modi e sardine alla griglia, mangiano malissimo somigliano gli inglesi, non e' per nulla medoterraneo il portogallo ma piuttosto Atlantico, come il clima. i ristoranti e bar sono sporchi e loro pure. I lisboneti sono odiosi odiano i turisti sono arroganti e presuntuosi ( x niente poi).il mare e' ghiacciato non e' un posto balneare le spiaggie e le strutture costano il doppio di grecia e spagna, enon offrono nulla di bello.
    i bar tristi, non c'e' musica, un paese antiquato in via di sviluppo, non capusco chi dice che sia bello,
    o e' un barbone alla frutta o non ha mai visto i posti belli. La vita di lisbona pullula di saudage e tristezza. Lo sconsiglio ai ragazzi 20enni in cerca di divertimento, mille volte barcellona costa brava e costa del sol. Mille volte meglio cicladi e grecia. Che delusione ! Non credete di andare a fare lunghi bagni in acqua a giocare vi ripeto l'acqua e' gelida. Che schifo il portogallo ecco perche' lo odio. Mi sono sentita una turista trattata come una stronza e che sappiano che senza di noi il portogallo finisce in merda. L'economia va avanti solo perche' ci sono le multinazionali straniere, se dovessero lasciare il paese il portogallo finirebbe in fondo al mare.

    RispondiElimina